5.1 Informazione, trasparenza e orientamento

In un contesto nel quale la valutazione delle performance degli Atenei è dato dalla somma delle sue parti, Ricerca, Didattica e terza missione, non possiamo più prescindere della necessità di dotarci degli strumenti in grado di fornirci, nel modo più rapido ed efficiente possibile, tutta l’informazione necessaria al fine di poter definire le giuste strategie di crescita e valorizzazione delle nostre peculiarità.

Appare chiaro che l’adozione di un Sistema Informativo Integrato d’Ateneo sia la soluzione necessaria, al fine di poter ambire al raggiungimento della conoscenza necessaria per definire le strategie future del nostro Ateneo. Sembrerà strano ai più, ma la qualità del Sistema Informativo è spesso più importante della sua stessa assunzione.

“Lo strumento” Sistema informativo deve permettere un monitoraggio costante ex-ante; in itinere; ed ex-post di tutte quelle attività, al fine di permettere a tutti gli organi di governo di prendere le giuste decisioni per massimizzare la performance dell’Ateneo, valorizzando anche il dettaglio, in apparenza, meno significativo. Al contempo, “lo strumento” Sistema Informativo deve essere in grado di semplificare l’attività di ogni singolo ricercatore, docente e del personale amministrativo, alleviando le fatiche che quotidianamente devono essere sopportate per l’inserimento di dati, che spesso, possono essere reperiti in modo automatico e semi-automatico.

“Lo Strumento” Sistema Informativo deve partire dalla conoscenza precisa delle “risorse” del nostro Ateneo, avere cioè una conoscenza puntale della propria “ricchezza”, elemento principe su cui costruire l’intera catena del valore.

La missione dell’Università è per natura votata all’incremento qualitativo dei risultati della ricerca, anche se le ultime tendenze Nazionali imposte dall’ANVUR mettono in campo altri elementi interfacciati fra loro. Il processo imposto dallo standard Nazionale, non può prescindere dalla individuazione di obiettivi mirati, che impongano il coinvolgimento di tutte le risorse disponibili nell’Ateneo, stabilendo, contestualmente, il controllo, la valutazione e la coerenza. “Lo strumento” Sistema Informativo deve perciò fornire alla governance dell’Ateneo gli strumenti necessari per affrontare una corretta programmazione e pianificazione degli obiettivi, mettendo in grado tutte le parti dell’Ateneo di svolgere in modo efficace ed efficiente il proprio compito

La programmazione e la pianificazione, senza la possibilità di una attenta e corretta valutazione dei risultati raggiunti, rischiano di rimanere parole scritte nel libro delle “buone intenzioni”. L’Ateneo deve dotarsi di uno strumento in grado di fornire, quasi in tempo reale le informazioni, richieste senza continui e ripetitivi ricorsi ad  adempimenti burocratici.

Inoltre, una Università moderna non può prescindere dalla comunicazione verso il mondo esterno e dobbiamo potenziare i canali di comunicazione esistenti (web, news, mail…). In questo ambito rientra anche l’implementazione delle funzioni di orientamento scolastico e professionale (interazione con le scuole superiori, Alma Laurea).

Inoltre, nel rispetto della trasparenza, mi impegno a rendere noti i documenti di particolare importanza e rilevanza prima di giungere a decisioni definitive, con l’intento di migliorarne, ove possibile, il contenuto. Inoltre, mi impegno a fornire periodicamente e tempestivamente informazioni sulle discussioni o decisioni della CRUI e di tutte le altre sedi istituzionali di rilievo nazionale e locale che vedono il Rettore come rappresentante dell’Ateneo. A tal fine verrà predisposta una sezione nel sito di UNICA facilmente raggiungibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Progetto Unica